SENSOUNICOBAND


Vai ai contenuti

Formazione

LE ORIGINI


Dopo diversi cambi di formazione ed un alternarsi di cantanti e musicisti, che portarono i Sensounico a vincere nel 2006 il "Senza Etichetta" per la categoria "Migliori interpreti", l'attuale formazione venne raggiunta nel settembre del 2007. L'idea era quella di proporre un repertorio rock di cover anni 60' 70'. Ma ben presto alla band la semplice "copia " dei brani inizia ad andare stretta. Comincia così una piccola rivoluzione della scaletta: i brani incominciano ad essere proposti ri arrangiati in una chiave più personale. Dai nuovi arrangiamenti alla creazione di brani inediti il passo è breve: nel 2008 infatti viene autoprodotta una demo dal titolo "Tra bordo e pelle" contenente alcune cover e i primi 2 brani inediti.
Nel 2011 viene autoprodotto "Equilibri", un cd contenente soltanto gli inediti dei Sensounico, registrati presso il loro studio personale. Col passare del tempo i Sensounico iniziano a contaminare i loro brani con elementi a prima vista distanti dal rock classico delle loro cover: vengono inseriti arpeggiatori sintetizzati, basi progressive, quartetti d'archi ed un mezzo soprano. Proprio queste contaminazioni sono presenti nel primo ep ufficiale, "Quel giorno di pioggia" del 2013, contenente l'omonima canzone, prodotto e distribuito da PGM.
Nel 2016 viene autoprodotto e distribuito in 300 copie limitate l'ep "Gigi Meroni" contenente l'omonimo brano e contenente il singolo "Insonnia" che rappresenta anche il primo videoclip ufficiale della band in cui compare anche la band.

La Band
Luca "Luke" Panebianco: l'ultimo ad entrare a far parte dei Sensounico, nel settembre 2007. La sua timbrica gli permette di passare con facilità attraverso diversi generi musicali: dal melodico al rock graffiante al progressive, al pop dance. Il suo setup comprende una serie di effetti che si incastrano nei brani non solo come voce principale, ma anche come strumentista a tutti gli effetti. E' autore dei testi dei brani inediti.

Massimiliano "Max" Birolo : entra a far parte dei Sensounico nel 2006, per prendere parte ad un concorso musicale e la sua presenza sarebbe dovuta rimanere legata solo a quel frangente. Ma il progetto e l'insistenza del resto del gruppo lo convinsero a entrarne a far parte. La sua preparazione classica lo porta a suonare in maniera elegante e disinvolta il pianoforte (setup preferito).
L'introduzione del sinth e degli arpeggiatori gli consentono di spaziare su molti generi musicali. E' autore delle musiche e degli degli arrangiamenti dei Sensounico.

Mauro "Mau" Pettorusso: co fondatore degli attuali Sensounico, è il bassista. Arriva dagli FdA, coverband di Ligabue che lo vide esordire nel 2000.
La predisposizione all'improvvisazione, lo libera dalla gabbia della "cover identica a tutti i costi" e gli permette di potersi adattare a qualsiasi genere musicale che gli venga proposto. Il suo setup è minimalista, preferendo un suono molto pieno e presente ma pulito.E' co autore delle musiche e degli arrangiamenti.

Ettore "Victor" Murru: l'esperienza al servizio del gruppo. Il suo passato da chitarrista e bassista negli anni 70' lo rendono di diritto il "polistrumentista " della band, essendosi esibito in alcune session acustiche proprio alla chitarra. Setup classico della batteria, spinta e incalzante, molto presente nei brani. La capacità di suonare a metronomo nei live, consente di poter utilizzare effetti aggiuntivi che altrimenti non potrebbero essere introdotti. E' co autore di musiche ed arrangiamenti.

Davide "Dave" Murru: Chitarrista solista e ritmico,
co fondatore degli attuali Sensounico e proveniente
anch'esso dagli FdA. Ha studiato presso il Centro Jazz di Torino, dove ha affinato la tecnica soprattutto solistica.
Il setup prevede un ampli valvolare che dona un suono molto caldo e sporco tipico del rock old style. Ma anche un' effettistica che possa dare al suo timbro una direzione più moderna ed efficace alla tipologia di musica proposta dai Sensounico. E' co autore di alcuni testi e co autore di musica ed arrangiamenti.




Torna ai contenuti | Torna al menu